mercoledì 5 gennaio 2011

finanziamenti a fondo perduto per l'ecommerce in Friuli Venezia Giulia



Il 29 dicembre è uscito un bando per iniziative rivolte a sostenere l’utilizzo del commercio elettronico da parte delle imprese del Friuli Venezia Giulia, che prevede il finanziamento a fondo perduto per lo sviluppo di siti e-commerce, riservato alle imprese del Friuli Venezia Giulia.

Si tratta di un'iniziativa POR-FESR 2007-2013, e la documentazione completa è disponibile sul sito dell'ARIES.

In particolare è disponibile il bando completo, nonché la modulistica per la presentazione della domanda.

Attenzione alla scadenza, perché non c'è molto tempo: le domande vanno presentate entro il 29 marzo.

La NewMediaLabs può aiutarvi nella presentazione delle domande, fornendo sia consulenza sulle soluzioni ed i sistemi di ecommerce, sia i servizi di hosting, sviluppo e SEO necessari. Abbiamo approntato una serie di offerte per permettere alle aziende della Regione di approfittare di tale opportunità; per maggiori informazioni, contattateci.


Bando Por Fesr 2007-2013 per iniziative rivolte a sostenere l’utilizzo del commercio elettronico da parte delle imprese del Friuli Venezia Giulia

Beneficiari ed Obiettivi
Possono presentare domanda tutte le micro, piccole e medie imprese del Commercio, Turismo, Servizi, Trasporti e Logistica, dell’Artigianato e dell’Industria (in qualsiasi forma costituite) aventi sede o almeno un’unità operativa nella Regione.
Lo scopo principale del bando è quello di dare un sostegno alle PMI per la promozione all’utilizzo del commercio elettronico, agevolando particolarmente l’attivazione di nuovi siti di e-commerce ed il potenziamento di quelli già esistenti, incentivando così lo sfruttamento delle tecnologie informatiche a beneficio delle aziende.

Spese ammissibili e iniziative finanziabili

a) Servizi
- Di consulenza specifici per la creazione di siti per l’e-commerce, oltre che per lo sviluppo, customizzazione e personalizzazione dell’applicazione che gestisce l’attività di vendita o promozione on-line;
- Di consulenze per l’integrazione con gli altri sistemi informativi aziendali;
- Di assistenza all’impresa per l’iniziale utilizzo del sito (limitatamente agli addetti destinati alla gestione, manutenzione o controllo del sito ad esclusione delle spese per trasferta);
- Per il collegamento con il sistema regionale di teleinformazione e teleprenotazione turistica, ad esclusione delle spese per la gestione dei sistemi;
- Per la traduzione dei testi del sito;
- Per la promozione del sito stesso, limitatamente alle spese per l’acquisizione di consulenze per studi di web marketing, per i piani di diffusione e il posizionamento del sito di e-commerce.

b) Beni materiali
- Acquisto di hardware, relativo ad un massimo di 1 postazione;
- Acquisto di hardware specifico per le transazioni commerciali su internet e per la sicurezza della connessione in rete, inclusa la costituzione di Secure payment System.

c) Beni immateriali
- Acquisizione di sistemi informatici acquistati od ottenuti in licenza, legati necessariamente direttamente alla creazione, gestione e promozione del sito e-commerce (comprese le spese relative alla registrazione del dominio e della casella di posta);
- Acquisto di software specifici per la gestione delle transazioni commerciali su internet e per i sistemi di sicurezza della connessione in rete, inclusa la costituzione di Secure payment System;
- Acquisizione di programmi ed applicazioni per l’integrazione con altri sistemi informativi aziendali.

Agevolazioni
Il contributo in conto capitale è pari al 50% della spesa ammissibile prevista; spesa che deve essere ricompresa tra un importo minimo 3.000,00 euro ed uno massimo di 30.000,00 euro.

Scadenza
La domanda di contributo può essere presentata presso la CCIAA entro il 29/03/2011.
Ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo e lo stesso non è cumulabile con altri contributi dello stesso genere.

Vi segnaliamo che è stato organizzato anche un ciclo di conferenze per illustrare tale iniziativa: tali incontri si svolgeranno secondo il seguente calendario:

  • GORIZIA
    Martedì 15 febbraio 2011 alle ore 15:00 presso CCIAA Sala Verdi di Palazzo de Bassa, Via De Gasperi, 9
  • UDINE
    Mercoledì 16 febbraio 2011
    alle ore 10:00 presso CCIAA Sala Valduga, Piazza Venerio, 8
  • PORDENONE
    Lunedì 21 febbraio 2011
    alle ore 15:00 presso Palazzo Montereale Mantica, Sala riunioni 1° piano, Corso Vittorio Emanuele 56
  • TRIESTE
    Martedì 22 febbraio 2011
    alle ore 15:00 presso CCIAA Sala Maggiore, piazza della Borsa, 14
per maggiori dettagli, si veda l'informativa sul sito della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.